Necessaria una programmazione scolastica adeguata. AAA LAVORATORI CERCASI

Necessaria una programmazione scolastica adeguata. AAA LAVORATORI CERCASI

di Mario Bozzi Sentieri La sfida occupazionale deve fare i conti – in questi anni di trasformazioni tecnologiche – con la difficoltà a trovare figure lavorative in grado di coprire le richieste delle aziende. I numeri parlano chiaro. Mentre le assunzioni programmate per settembre 2023 sono 531 mila (l’1,3% in più rispetto all’anno scorso) i casi in cui non si trovano candidati adatti sono saliti in un anno di cinque punti percentuali fino al 48%. E per molte figure tecnico-ingegneristiche e di operai specializzati le assunzioni scoperte toccano punti del 60-70%. Il problema più frequente per le imprese è proprio...

Continua a leggere
UN’ECONOMIA SOCIALE  PER GOVERNARE IL CAMBIAMENTO. L’UGL ALLA SFIDA DEL FUTURO

UN’ECONOMIA SOCIALE PER GOVERNARE IL CAMBIAMENTO. L’UGL ALLA SFIDA DEL FUTURO

di Francesco Carlesi Tanti grandi pensatori del passato hanno ammonito che «non è un buon economista chi è solo economista», intendendo con questa frase che l’economia può essere compresa solo con uno sforzo profondo e multidisciplinare. Molto spesso ci si abbandona a visioni “naturalistiche” dei processi economici che portano a vedere come inevitabili alcuni provvedimenti in direzione di austerità e dominio dei mercati finanziari, dimenticando che nessuna decisione è “neutra” e che siamo sempre di fronte a qualcosa creato e “direzionato” dagli uomini in base a precisi valori di riferimento. Dimenticando che siamo di fronte a una scienza sociale che...

Continua a leggere
I percorsi della “destra sociale”. OLTRE LO STATALISMO C’E’ DI PIU’

I percorsi della “destra sociale”. OLTRE LO STATALISMO C’E’ DI PIU’

di Mario Bozzi sentieri E’ la destra sociale che spiazza l’opposizione: parola di Luca Ricolfi, che con un sintetico, quanto efficace articolo, pubblicato da “Il Messaggero”,  invita a non ripetere gli errori di classificazione nei confronti dell’attuale coalizione di governo “e del partito di Giorgia Meloni in particolare”, errori  che hanno portato alla sconfitta elettorale della sinistra e continuano a renderne evidenti le debolezze strategiche. Nella misura in cui – nota Ricolfi, che si richiama alla classica definizione  elaborata da Anthony Downs (Teoria economica della democrazia, 1957) – il criterio fondamentale per collocare i partiti lungo l’asse destra-sinistra è la...

Continua a leggere
Sul fronte dell’Agricoltura. La guerra dei “pomodori” (e non solo)

Sul fronte dell’Agricoltura. La guerra dei “pomodori” (e non solo)

Di Mario Bozzi Sentieri L’allarme viene dalla Coldiretti, la principale associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura nazionale: a causa del caldo estremo nelle nostre campagne siamo all’emergenza produttiva, con vistosi crolli nella produzione di frutta, verdura, latte e miele.     Fino a questo momento, l’effetto combinato delle alluvioni e del caldo estremo ha ridotto del 70% la produzione di miele, del 60% quella di ciliegie, del 10% quella di grano e del 10% la produzione di latte. Ma gli effetti potrebbero essere anche peggiori verso la fine dell’estate, dato che il caldo anomalo sta ostacolando anche le operazioni agronomiche e di raccolta, sospese...

Continua a leggere
EUROPA ACCELERAZIONE POTENZA, UN DIBATTITO PER IL FUTURO

EUROPA ACCELERAZIONE POTENZA, UN DIBATTITO PER IL FUTURO

di Mario Bozzi Sentieri Dove va l’Europa? E dove dovrebbe andare? Dopo decenni di dibattiti, anche serrati, sul destino e gli assetti del “vecchio continente”, formalmente avviato sulla via dell’integrazione, il confronto europeista oggi sembra languire. Tutto appare scontato, sia che ci si muova nell’alveo delle norme finalizzate a definire/imbrigliare i destini europei, sia che le si contesti alla radice, evocando possibili fuoriuscite dall’Unione continentale. In realtà, in un campo come nell’altro, pare mancare una riflessione matura sui destini europei, in ragione dei recenti cambiamenti degli scenari economici e sociali e delle conseguenti risposte adeguate ad affrontarli. Su questo piano,...

Continua a leggere
Trent’anni dopo. LA CONCERTAZIONE? RIPENSIAMOLA “PARTECIPATIVA”

Trent’anni dopo. LA CONCERTAZIONE? RIPENSIAMOLA “PARTECIPATIVA”

Di Mario Bozzi Sentieri La tecnica è sempre la stessa: attribuire all’avversario “di destra” idee ed indirizzi programmatici che non gli appartengono. Ora tocca alla concertazione. Perentorio quanto scrive Roberto Mania, sulla newsletter de “il Mulino” (“La concertazione non è cosa di destra”, n. 37, 24 luglio 2023) un tempo paludata rivista riformista: “Il governo Meloni ha avviato diversi tavoli di confronto, in particolare con i sindacati (sulla delega fiscale, sugli aggiustamenti previdenziali, sul mercato del lavoro), ma nessuno approderà ad uno scambio politico. Perché finirebbe per attribuire agli attori sociali un ruolo nel processo decisionale. Questo non fa parte...

Continua a leggere
Un’emergenza sociale. LA POVERTA’ DI PADRE IN FIGLIO

Un’emergenza sociale. LA POVERTA’ DI PADRE IN FIGLIO

Di Mario Bozzi Sentieri Secondo quanto emerge dal Rapporto annuale dell’Istat, in Italia la “trappola della povertà” è più intensa che nella maggior parte dei paesi dell’Unione europea, con un quarto della popolazione (24,4%) a rischio di povertà o esclusione sociale.In questo contesto, il dato più preoccupante ed “emblematico”, su cui ci saremmo aspettati una particolare attenzione da parte del mass media, è una sorta di orientamento generale che sta trasformando la povertà in un fattore fisiologico per milioni di famiglie.Quasi un terzo degli adulti (tra 25 e 49 anni) a rischio di povertà proviene infatti da genitori che, quando...

Continua a leggere
Dai piccoli borghi alle tipicità produttive. DARE VOCE E RISORSE ALL’ITALIA PROFONDA

Dai piccoli borghi alle tipicità produttive. DARE VOCE E RISORSE ALL’ITALIA PROFONDA

di Mario Bozzi Sentieri La sfida della postmodernità, sfida culturale e politica insieme, è – non da oggi – determinata dalla ripresa di coscienza rispetto alle identità (locali, produttive, professionali) e dalla capacità/possibilità di integrarle nel contesto dei nuovi scenari della modernizzazione. In questo ambito cresce e va rappresentata culturalmente e nelle scelte programmatiche una forte domanda di tutela, di conservazione delle comunità locali, dei borghi, delle identità diffuse, di un’Italia profonda, ma spesso misconosciuta. Cresce con uno spirito ed una logica nuove, non più legate al vecchio localismo, al folklore e al provincialismo, ma impegnate a fare sistema, a...

Continua a leggere
E SE TORNASSE LA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA?

E SE TORNASSE LA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA?

di Mario Bozzi Sentieri Mai dare  niente per  scontato. Anche là dove, parliamo della Dottrina Sociale della Chiesa, secoli di “stratificazioni” teologiche ci hanno trasmesso un corpus dottrinario profondo ed articolato, in grado di fissare principi, insegnamenti e teorie rispetto  ai problemi di natura sociale ed economica del mondo. Fondamentale in questo costante lavorio dottrinario l’Enciclica Rerum Novarum (1891) emanata da Leone XIII, espressione di  un complesso percorso  intellettuale, che aveva coinvolto la cultura cattolica dell’epoca,  alternativa al giacobinismo e alla rivoluzione liberal-borghese.  Centrale in quel “progetto”  il ricostruito ordine corporativo, inteso   – per dirla con Giuseppe Toniolo, il maggiore...

Continua a leggere
Torna “Destra e Sinistra” di Norberto Bobbio. Una visione sempre più fuori dal tempo?

Torna “Destra e Sinistra” di Norberto Bobbio. Una visione sempre più fuori dal tempo?

di Mario Bozzi Sentieri Torna in libreria, a trent’anni dalla sua prima, fortunata uscita, il saggio di Norberto Bobbio Destra e sinistra – Ragioni e significati di una distinzione politica. Quando uscì, nel marzo 1994, alla vigilia delle elezioni politiche che avrebbero portato alla nascita del primo governo Berlusconi, il saggio di Bobbio fu un utile occasione per ripensare il senso di una distinzione culturale oltre che politica rispetto alla quale si erano accumulati molti ritardi interpretativi e che tuttavia sembrava ritornare, sull’onda del bipolarismo, al centro del confronto politico. “Destra e sinistra – si chiedeva il filosofo torinese – esistono ancora?...

Continua a leggere