Pubblica amministrazione e cittadini, l’importanza dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Il caso Monte Sant’Angelo

Pubblica amministrazione e cittadini, l’importanza dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Il caso Monte Sant’Angelo

Matteo Pio Impagnatiello (membro Comitato Scientifico Unidolomiti); Matteo Notarangelo (sociologo, consigliere comunale di Monte S.Angelo) A Monte Sant’Angelo manca l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P). Non è mai esistito. Ma nessuno si è chiesto perché l’Ente montanaro non si è mai dotato di questo importante Ufficio. Eppure, è da ventinove anni che la normativa nazionale  lo prescrive. La sua figura è contenuta nel decreto legislativo 3 febbraio 1993 numero 29. L’anno seguente, nel 1994, fu emanata una Direttiva sui principi per l’istituzione ed il funzionamento degli Uffici per le Relazioni con il Pubblico. Al punto II di quest’ultima, tra le...

Continua a leggere
Niccolai racconta Bombacci, la nuova pubblicazione di Eclettica edizioni

Niccolai racconta Bombacci, la nuova pubblicazione di Eclettica edizioni

di Luca Lezzi Un libro di congiunzione all’interno della collana “Visioni” della casa editrice toscana Eclettica. E’ in questo modo che si presenta al lettore “Nicola Bombacci. Passione e rivoluzione”, pubblicazione di un intervento dell’ex deputato missino Giuseppe Niccolai tenutosi ad una conferenza sul socialista romagnolo nel maggio 1988 a Forlì. Il testo sembra completare e “congiungere” altre due pubblicazioni della collana: “Beppe Niccolai: il missino e l’eretico” dell’editore Alessandro Amorese e “A sognare la Repubblica. Bombacci con Mussolini a Salò” di Fabrizio Vincenti. Motivo per il quale non risultano essere un caso la nota introduttiva iniziale di Amorese e...

Continua a leggere
La Calabria come protagonista del rilancio dell’Idea partecipativa

La Calabria come protagonista del rilancio dell’Idea partecipativa

di Francesco Marrara La Next Elettronica, azienda di Piano Lago (CS) specializzata in schede e apparati elettronici, è stata rilevata dai lavoratori. Si tratta del primo caso in Calabria di working buyout, ovverosia un’azione di salvataggio mediante la quale i dipendenti rilevano la proprietà dell’azienda. Protagonisti di questa ardua impresa sono stati sedici lavoratori, ex dipendenti della Freelink, azienda dipendente da un gruppo con sede in Lombardia fallita per divergenze fra i soci. Le incomprensioni, sorte nel 2018, portarono l’anno successivo alla chiusura proprio mentre l’azienda stava vivendo un periodo abbastanza virtuoso. Rimboccandosi le maniche e con enormi sforzi economici, i...

Continua a leggere
CONTRO I FALSI PALADINI DEL POTERE POPOLARE. URGE RIPENSARE IL SISTEMA DEMOCRATICO

CONTRO I FALSI PALADINI DEL POTERE POPOLARE. URGE RIPENSARE IL SISTEMA DEMOCRATICO

di Mario Bozzi Sentieri Interessano ancora a qualcuno i destini del nostro acciaccato sistema democratico? La domanda ci viene spontanea di fronte alle disarmanti percentuali dell’astensionismo al voto, rese drammatiche dall’ultimo appuntamento referendario e dalle contestuali scadenze amministrative. Di fronte a questi numeri ci saremmo aspettati non solo qualche cenno preoccupato, ma inchieste, analisi approfondite, magari più di un’autocritica. Niente di tutto questo. Meglio tacere, illudendosi, di vivere in una democrazia matura. Purtroppo non è così. E non solo per una stanchezza occasionale da parte degli elettori. La questione è ben più complessa, rendendo palesi le criticità “strutturali” di un...

Continua a leggere
LA GRANDE SFIDA DEL “MARE NOSTRUM”

LA GRANDE SFIDA DEL “MARE NOSTRUM”

di Mario Bozzi Sentieri “Vivere non necesse, navigare necesse est”:   l’esortazione che, secondo Plutarco,  Pompeo pronunciò per motivare i suoi marinai e che spicca, a Genova,  sul Monumento al Navigatore (1938) di Antonio Mario Morera,  può essere presa come il filo conduttore del recente libro di Marco Valle “Patria senza mare” (Signs Publishing, pp. 554, Euro 25,00). Quello di Valle  è  un saggio importante, non solo  per dimensioni e per ricchezza di  notizie, citazioni, richiami storici, quanto soprattutto per la sua visione d’assieme, per la sua capacità di suggerire sguardi e progetti al futuro. In ragione di questa “visione” più...

Continua a leggere
Un’incognita chiamata Russia

Un’incognita chiamata Russia

Oggi più che mai è necessario un dibattito, non soltanto politico, sul significato di Russia. Che cos’è la Russia per i russi? E, soprattutto, chi è un russo? di Manfredi Orlando La questione di cosa sia o non sia la Russia è complessa. Ed è una questione che ha a che fare con la seguente domanda: dove inizia e dove finisce la Russia? Russia è un termine che significa tutto e niente a seconda dell’interlocutore. Fino a poco tempo fa, prima che tal Sergej Karaganov elaborasse la dottrina sulla difesa a mano armata delle diaspore, non era facile dare un...

Continua a leggere
UN ANNO DI STATO E PARTECIPAZIONE E UNA SCIENZA APERTA ALL’ETICA E AL CONFRONTO

UN ANNO DI STATO E PARTECIPAZIONE E UNA SCIENZA APERTA ALL’ETICA E AL CONFRONTO

Di Francesco Carlesi (Introduzione al primo numero della Rivista trimestrale dell’Istituto “Partecipazione”) ABBONAMENTI: http://www.ecletticaedizioni.com/newsite/prodotto/abbonamento-rivista-partecipazione/ PRIMO NUMERO: http://www.ecletticaedizioni.com/newsite/prodotto/partecipazione-n-1/ Nel dicembre del 2020 usciva il primo volume dell’Istituto «Stato e Partecipazione», dal titolo L’Italia del Futuro. Con una serie di saggi affidati a professori, studiosi e sindacalisti si cercavano di tratteggiare spunti, analisi e programmi per la (ri)costruzione della Nazione nel dramma della pandemia. Dall’agricoltura all’industria, passando per la politica estera, il sindacato e le periferie, ogni aspetto vitale era toccato, seguendo il filo conduttore della necessità del recupero di ampie fette di sovranità e dell’impostazione di strategie di lunghissimo periodo per...

Continua a leggere
LA CISL SI RISCOPRE “PARTECIPATIVA”. E’ TEMPO DI UN FRONTE AMPIO PER LA COGESTIONE?

LA CISL SI RISCOPRE “PARTECIPATIVA”. E’ TEMPO DI UN FRONTE AMPIO PER LA COGESTIONE?

di Mario Bozzi Sentieri In sede di relazione introduttiva al XIX Congresso Confederale,  il Segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, ha posto l’accento sulla necessità di costruire un nuovo modello di relazioni sociali, attraverso la realizzazione della partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese,  come previsto dall’art. 46 della Costituzione. “Lanciamo oggi la raccolta firme per una legge di iniziativa popolare sulla partecipazione” nei board delle aziende, private e pubbliche, a partire da queste ultime. “Questo è il nostro impegno, questa la nostra battaglia” – ha annunciato Sbarra. La partecipazione –  ha sottolineato –  “va costruita dal basso, attraverso l’incontro negoziale e...

Continua a leggere
UN PENSIERO STRATEGICO PER L’AGRICOLTURA

UN PENSIERO STRATEGICO PER L’AGRICOLTURA

Dall’esempio francese, uno stimolo per l’Italia di Sandro Righini “La sicurezza alimentare è una questione strategica” Questa breve enunciazione, così semplice e cristallina e perciò densa di significati, è contenuta nella prefazione del ventisettesimo numero, anno 2020, della rivista francese Le Déméter, la quale rappresenta una sorta di unicum nel panorama della cultura agraria europea. Nata nel 1993 in seno all’IRIS (Institut de Relations Internationales e Stratégiques), una delle principali palestre del pensiero geopolitico transalpino, la rivista Le Déméter viene pubblicata una volta l’anno ed ha la peculiarità di affrontare le grandi questioni dell’agricoltura europea e internazionale unendo al punto...

Continua a leggere
L’invito di  Maurizio Sacconi. IL FUTURO DELLA RAPPRESENTANZA SARA’ (ANCHE) CORPORATIVO?

L’invito di Maurizio Sacconi. IL FUTURO DELLA RAPPRESENTANZA SARA’ (ANCHE) CORPORATIVO?

Di Mario Bozzi Sentieri Dopo decenni di incomprensioni e di silenzi, i tempi sembrano maturi per una “riconsiderazione” del corporativismo? A dirlo è il recente libro-intervista Passato, presente e futuro della rappresentanza di interessi di Maurizio Sacconi e Matteo Colombo  (edito da Adapt University Press e scaricabile on-line:  https://www.bollettinoadapt.it/passato-presente-e-futuro-della-rappresentanza-di-interessi/). La riflessione, a due voci, degli autori parte dalla parola “rappresentanza”, parola dai molti significati, intorno alla quale – per decenni – si sono infiammate le aspettative di intere generazioni laddove oggi pare ammantata dai fumi della diffidenza se non dell’oblio. Per spazzare il campo dalle incomprensioni, spesso di natura ideologica,...

Continua a leggere